Categorie

Il computer con Windows 10 non si avvia (portatile PC HP)

 

Accendete il vostro amato computer e aspettate che Windows 10 finisca il ciclo di avviamento.
Ma... perché sta impiegando più tempo del normale?
Pensate che è colpa dell'ansia, avete fretta di leggere le vostre email o di controllare le foto scattate con l'ultimo obiettivo che avete comprato e quindi quei pochi secondi trascorsi vi sembrano minuti.
Pensate che non potrebbe essere altrimenti, in effetti avevate lasciato il pc perfettamente funzionante.
Ma adesso i secondi sono diventati minuti e lo schermo è ancora tutto nero oppure sono apparse tutte le icone ma non viene visualizzata la barra delle applicazioni, e non è possibile effettuare alcuna operazione.
Cliccate con il mouse su un'icona a caso, ma niente.
In quest'ultimo caso pensate che probabilmente Windows 10 sta facendo qualcuno dei suoi famigerati e misteriosi aggiornamenti e aspettate ancora.
Ma quando vi rendete conto che Windows 10 non ha nessuna intenzione di avviarsi, spegnete e riaccendete.
Ma non succede nulla, ed è in questo momento che arrivano i brividi alla schiena. Devo formattare tutto? E tutte le infinite cose di cui non avevo fatto la copia? E tutte le cartelle presenti sul desktop? (che brutto viziaccio, vero?)

Ma non sapevate di essere fortunati perché il vostro è un portatile HP con la batteria removibile.
Già, perché se possedete un HP con batteria removibile (e quindi non con la batteria interna, impossibile da sostituire da un comune mortale senza passare dall'assistenza, bensì con la batteria facilmente removibile e sostituibile tramite appositi pulsanti di sgancio) la stessa HP vi spiega come risolvere i problemi del mancato avvio di Windows 10 e quindi di risolvere il tutto con buone possibilità di riuscita.
La procedura, assolutamente non invasiva e non pericolosa, è indicata da Hp come "Hard reset di un PC notebook con batteria removibile".

 

Questa è la procedura: 

 

 

  1. Spegnete il computer (se non riuscite a spegnere il pc con la consueta procedura effettuate uno spegnimento forzato, ovvero tenete premuto il pulsante di accensione fino a che il computer si spegne).

  2. Rimuovete tutti gli accessori collegati (hard-disk esterni, pendrive, lettori di schede, stampanti, monitor esterni, mouse, ecc.).

  3. Scollegate dal computer l'alimentatore di rete, per intenderci quello che si collega alla 220V.

  4. Estraete la batteria dal suo alloggiamento.

  5. Tenete premuto il pulsante di accensione per una quindicina di secondi per scaricare l'eventuale energia residua nei condensatori.

  6. Inserite quindi la batteria e collegate l’alimentatore di rete, ma per il momento NON COLLEGATE NESSUN DISPOSITIVO.

  7. Accendete normalmente il computer tramite il pulsante di accensione.

  8. Se finalmente Windows 10 si è avviato regolarmente potete ricollegare i dispositivi esterni che avevate scollegato in precedenza.​


Scopri altri contenuti del sito