Categorie
 

 

RISOLTO! La planetaria Kenwood Kmix sbatte e fa rumore con impasti duri

​​

 

RISOLTO! La planetaria Kenwood Kmix sbatte la testa e fa troppo rumore con gli impasti duri


Avete finalmente comprato la nuova planetaria.
Magari avete sostituito quella economica cinese tutta rumori e che magari non impastava bene e che addirittura sporcava l'impasto con il grasso degli ingranaggi.
Stavolta avete scelto una Kenwood perché avete letto un pò dappertutto che è una delle migliori marche nell'ambito delle impastatrici destinate ad un uso casalingo.
In effetti è la verità, le planetarie Kenwood sono affidabili, robuste, silenziose, impastano in modo eccellente e sono anche esteticamente sono molto belle.

RISOLTO! La planetaria Kenwood Kmix sbatte la testa e fa troppo rumore con gli impasti duri
Ecco la nostra bella planetaria Kenwood Kmix


Con la vostra nuova planetaria avete cominciato a montare a neve gli albumi, la panna, a preparare l'impasto per la vostra favolosa torta.
Finora è andato tutto bene, siete più che soddisfatti della vostra nuova Kenwood.
 

Come creare un cloud personale gratis per archiviare le proprie ricette e non perderle mai più con i canali di Telegram
Come creare un cloud personale gratis per archiviare le proprie ricette e non perderle mai più
 
Ma, ahimè, quel giorno che avete provato a fare l'impasto per la pizza o per il pane casereccio con alla mano la ricetta di vostra cugina, vi siete accorti che, man mano che l'impasto si incordava, la parte superiore della vostra planetaria iniziava a picchiare dapprima con poca forza e poi fortemente e ad intervalli sempre più vicini.
Con la testa della Kenwood che faceva "toc-toc" in maniera tanto violento da farvi sembrare che da un momento all'altro tutto si spaccasse, la vostra rima reazione è stata quella di cercare di tenerla ferma con forza.
Ovvia la vostra perplessità considerando che avete comprato una delle migliori planetarie.
Quindi avete trovato un difetto della planetaria Kenwood?

 

Mezzi pentiti avete mandato la macchina in assistenza ma dopo qualche tempo il problema si è ripresentato inesorabilmente.
Perché?

Tanti modelli di planetarie Kenwood, principalmente le Kmix, dispongono di un bullone il cui scopo è appunto quello di bloccare il gioco della parte superiore.


RISOLTO! La planetaria Kenwood Kmix sbatte la testa e fa troppo rumore con gli impasti duri
Ecco dove si trova il bullone blocca-testa della Kenwood


La parte superiore è quella che noi alziamo per estrarre i ganci e quindi, quando rimessa nella sua posizione originaria, necessita di un blocco che non la faccia sollevare, considerando l'enorme forza antagonista rappresentata da una massa molto compatta come è appunto un impasto duro.
Lo scopo viene raggiunto appunto da tale bullone (vedi immagine), ma dato che la sua regolazione deve essere micrometrica (basta una piccola frazione di giro per rendere inefficace il suo compito), su alcune macchine è facile che esso possa svitarsi, a causa delle forti vibrazioni, anche di quel minimo che comunque è sufficiente a creare il problema.

RISOLTO! La planetaria Kenwood Kmix sbatte la testa e fa troppo rumore con gli impasti duri
Questo è il piccolo bullone della planetaria Kenwood


Potrete sinceravi di ciò procurandovi una piccola chiave esagonale e provare a svitare il bullone, se questo si svita facilmente senza alcuna forza significa che la vostra macchina potrà perdere facilmente il punto di regolazione ottimale.

Come risolvere definitivamente il problema?

 

 

Semplice, procuratevi del teflon adatto ai lavori idraulici, estraete completamente il bulloncino, avvolgetegli attorno dai tre ai cinque giri di teflon e riavvitatelo nella sua sede.


RISOLTO! La planetaria Kenwood Kmix sbatte la testa e fa troppo rumore con gli impasti duri
Ci occorre del teflon ed una piccola chiave esagonale


Noterete che stavolta l'operazione di avvitatura necessiterà di molta forza, ciò è dovuto allo spessore di teflon che abbiamo avvolto attorno.
Assicuratevi di avvolgere il teflon tenendolo ben teso ad evitare pieghe e rigonfiamenti vari e cercate di lasciare libero circa un millimetro della parte iniziale del bullone per consentirvi, in fase di avvitatura, di poterlo facilmente inserire nella sua sede, inoltre l'avvolgimento del teflon dovrebbe essere gradualmente più spesso man mano che ci avviciniamo alla testa del bullone.

RISOLTO! La planetaria Kenwood Kmix sbatte la testa e fa troppo rumore con gli impasti duri
Abbiamo avvolto alcuni strati di teflon al bullone



Avvitate quindi il bullone fermandovi quando sarà di circa 4 millimetri sporgente dallo chassis della planetaria.

 

RISOLTO! La planetaria Kenwood Kmix sbatte la testa e fa troppo rumore con gli impasti duri
Infine provvediamo a riavvitare il bullone sulla nostra Kenwood


Provate quindi ad abbassare la testa, noterete che non farà lo scatto tipico della chiusura, questo perché ancora la testa del bullone la impedisce.
Quindi avvitate ancora a piccoli passi, nell'ordine di 1/8 di giro, e ad ogni passo provate se la testa scatta in chiusura.
Quando avrete raggiunto il punto ottimale noterete che la testa si sarà fissata al corpo e non si muoverà nemmeno di una piccola frazione di millimetro, avrete cioè l'impressione che la testa sia saldata con il resto.

Il nostro piccolo intervento è finito, grazie al teflon abbiamo risolto brillantemente il nostro problema.
Adesso la nostra planetaria Kenwood potrà lavorare brillantemente tutti i tipi di impasto che vogliamo senza che il bullone possa muoversi alla minima vibrazione.

 

​​
Fatti e personaggi descritti nel sito sono immaginari. Ogni riferimento a fatti o persone reali è puramente casuale.
Molti degli esperimenti o delle idee esposte nella sezione Elettronica/Elettrotecnica fanno uso di corrente elettrica o di materiali pericolosi. Pertanto dovranno essere effettuati esclusivamente da persone maggiorenni ed esperte. Per qualsiasi dubbio consultare o delegare personale esperto e qualificato. L'autore declina qualsiasi responsabilità per danni a persone o cose e per non aver letto queste avvertenze.
Il materiale pubblicato e/o riprodotto (tra cui in via esemplificativa ma non esaustiva: informazioni, loghi, elementi grafici, suoni, immagini, marchi etc., per brevità le “Informazioni”) è di esclusiva proprietà (o concesso da terzi in uso) dell'autore. I contenuti del Sito sono disponibili ai visitatori per un uso esclusivamente personale e non per qualsiasi altro fine.
L'autore tutela attivamente i propri diritti di proprietà intellettuale. I contenuti pubblicati (testi, disegni, fotografie, ecc.) sono protetti dalla vigente normativa recante disposizioni sul diritto d’autore e sui diritti di proprietà intellettuale. La riproduzione anche parziale delle Informazioni è consentita esclusivamente dietro preventiva autorizzazione scritta da parte dell'autore. E' pertanto vietato modificare, copiare, riprodurre, distribuire, trasmettere o diffondere il contenuto di questa sezione senza aver preventivamente ottenuto un espresso consenso in forma scritta da parte dell'autore.
Tutte le fotografie pubblicate su questo sito sono opera dell'autore, pertanto esse sono protette dalla vigente normativa recante disposizioni sul diritto d’autore e sui diritti di proprietà intellettuale. Di conseguenza è tassativamente vietata qualsiasi forma di utilizzo delle stesse.